WINE & SIENA 2019 | The Winesetter
2014
post-template-default,single,single-post,postid-2014,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

WINE & SIENA 2019

Il primo grande evento vitivinicolo dell’anno il 26 e 27 gennaio , organizzato dagli ideatori del Merano Wine Festival.La manifestazione si è svolta nelle location storiche nel cuore di Siena : la sede del MPS ,Rocca Salimbeni,Grand Hotel Continental,Palazzo Pubblico e Museo Civico. Inoltre quest’anno altre due meravigliose location : Palazzo Squarcialupi con le Small Plates Dinner e Palazzo Sansedoni con le Masterclass.

Vorrei iniziare a parlarvi subito della verticale di Furore Bianco Fiorduva Costa D’Amalfi DOC Marisa Cuomo che si è svolta a Palazzo Sansedoni , a cura del delegato AIS Marcello Vagini.

Annate in degustazione ( abbiamo iniziato dalla più giovane,ed io ero molto d’accordo, per vedere l’evoluzione del vino) : 2016/2015/2014/2013/2009/2008/2003 – Uvaggio : 30% Fenile – 30% Ginestra – 40% Ripoli . Tecnica di vinificazione : le uve surmature dopo pressatura soffice e inoculo nel mosto fiore di lieviti selezionati,fermentano alla temperatura di 12° c per circa tre mesi in barriques di rovere.

Il colore va dal giallo paglierino con riflessi dorati fino ad un giallo oro intenso per le annate più vintage,vino di grande struttura dove predomina sì il frutto a polpa gialla maturo in generale con sentori di ginestra e salvia, ma la cosa che colpisce di più al palato è la sapidità quasi a sentire dei cristalli di sale. La salivazione si accentua in degustazione,la nota boisè presente .L’unica annata che forse non era al massimo ,la 2008 : lieve ossidazione all’olfatto, leggera nota amaricante al palato.Le annate che ho preferito sono state la 2013 e la 2003 che con 16 anni sulle spalle era perfetta.

Anche in questo caso, attenzione alla temperatura di servizio:per mio gusto personale,non più di 10 gradi,sempre per il discorso che a temperature più alte si esaltano troppo le morbidezze.

Ed ora andiamo insieme a degustare qualche assaggio nuovo che non avevo fatto al MWF2018: ( come sapete ormai, io vi parlerò dell’analisi organolettica dei vini, per le informazioni sulla cantina,vi indico il sito web di riferimento )

PODERE SELVA CAPUZZA  ( Desenzano Del Garda ) www.selvacapuzza.it

SELVA CAPUZZA VINI 

LUGANA DOC BIANCO SAN VIRGILIO 2017 ( 100% Turbiana ) Affinamento in acciaio.Colore Giallo Paglierino chiaro.Al naso profumi di gelsomino, mela golden,note di scorza di arancio e sentori minerali.Al palato è caldo, morbido, molto fresco e fine. Buona persistenza.

LUGANA DOC  SELVA 2017 ( 100%Turbiana ) Affinamento in acciaio .Prodotto dal vigneto più maturo di Selva Capuzza, si presente giallo paglierino; al naso profumi di fiori bianchi, pesca bianca, delicato sentore di erbe officinali e agrumi. Al palato è caldo , morbido, ben equilibrato.presente la nota minerale con una buona spalla acida. Buona persistenza.

FRIULANO DOC SAN MARTINO DELLA BATTAGLIA CAMPO DEL SOGLIO 2017  ( ex uve Tocai – friulano – NB :nel 2008 la comunità europea vieta l’uso del nome Tocai riservandolo al Tocaji prodotto in Ugheria,per questo nel retro dell’etichetta della bottiglia c’è un grande punto interrogativo ).Affinamento acciao . Al naso profumi ben definiti di fiori di camomilla, frutti a polpa bianca e gialla : pesca, albicocca.Note di timo e salvia e nota iodata.Al palato è caldo, morbido, ampio.Di sorso strutturato ma elegante,fresco con una lunga persistenza. Ho degustato anche l’annata 2011,ottima evoluzione degli stessi sentori con finale ammandorlato.

RIVIERA DEL GARDA CLASSICO CHIARETTO SAN DONINO 2017  (Groppello,Barbera,Sangiovese e Marzemino) Affinamento acciaio . Di colore rosa tenue , al naso predominato sentori di piccoli frutti a bacca rossa :ribes rossi, lampone, fragoline di bosco. Al palato è molto fresco, versatile di facile beva. Ottimo d’estate.Discreta persistenza.

VENTURINI BALDINI  – www.venturinibaldini.it

Premettendo che queste tipologie di vini non si avvicinano tantissimo  al mio gusto personale,ho deciso di inserirli nell’articolo perchè nella loro tipologia sono fatti molto bene e sono anche molto gradevoli.

VENTURINI BALDINI – ORGANIC WINES COLLECTION – 

CADELVENTO LAMBRUSCO SPUMANTE DOP – ( sorbara e Grasparossa )- .Colore rosa chiaro presenta bollicine di grana fine.Al naso profumi delicati di rosa e ribes rossi.Al palato è fresco, snello,croccante,con una buona persistenza.

MARCHESE MANODORI REGGIANO LAMBRUSCO FRIZZANTE DOP – (Lambruchi Marani, Maestri,Salamino,Grasparossa ) . Rosso Rubino,al naso profumi intensi di frutti a bacca rossa e nera maturi ( ciliegia marasca e mora).Leggera nota di chiodi di garofano sul finale.Al palato è fresco, ben equilibrato.Il tannino si sente ma è ben integrato. Buona persistenza.

RUBINO DEL CERRO – REGGIANO LAMBRUSCO SPUMANTE DOP – (Lambruschi nelle varietà : Montericco,Salamino,Grasparossa).Rosso rubino brillante,al naso frutti di bosco ( mirtillo, cassis,) e prugna matura.Note di pepe nero sul finale.Al palato è armonico, di corpo,nota sapida sul finale.Ottima persistenza.

THERESA ECCHER  – ETNA DOC – www.theresa-eccher.com

ETNA BIANCO DOP ALIZEE’2016 – 70% Carricante – 30% Cataratto Affinamento acciaio . Giallo paglierino.Al naso è subito profumo di frutta fresca a polpa bianca, agrumi,pietra focaia,iodio.Al palato è caldo , morbido, fresco e sapido come devono essere gli Etna Bianchi.Ottima persistenza.

ETNA ROSATO DOP ARIEL 2017 – 100% Nerello Mascalese – Affinamento acciaio – Rosa chiaro- Al naso è complesso . Note di rosa, melograno, frutti rossi,pompelmo rosa e erbe mediterranee.Al palato è caldo, morbido, molto fresco e beverino ( nonostante un titolo alcolometrico di 14°).Un rosato di carattere che chiude con un’elegante nota minerale sul finale molto persistente.

ER ETNA ROSSO DOP 2014 – 80% Nerello Mascalese – 20% Nerello Cappuccio -Affinamento 12 mesi in botti di rovere francese – Rosso rubino abbastanza intenso.Al naso bouquet complesso di ciliegia marasca, prugna, mora matura.Sentori balsamici, note di spezie sul finale ( cuoio,tabacco,anice stellato).Al palato è caldo, morbido, di buona struttura, perfettamente equilibrato.bella sapidità sul lungo finale.

ALTERO ETNA ROSSO DOP 2013 – 98% Nerello Mascalese – 2% Nerello Cappuccio- Affinamento 18 mesi in botti di rovere francese usate.Rosso Rubino. Al naso profumi intensi di frutti a bacca rossa e nera e frutti di bosco ( ribes). Sentore di aghi di pino, sottobosco. Note di tabacco, cuoio sul finale.Al palato è caldo , morbido, ottima freschezza.Molto persistente son la classica ed elegante nota sapida sul finale.


Questi alcuni dei miei assaggi, che comunque vanno ad integrare l’articolo del MWF 2018.Per concludere due parole sull’organizzazione sempre ineccepibile di MERANO WINE FESTIVAL e WINE HUNTER:dall’accoglienza dell’ufficio stampa,alla sicurezza. Nonostante il gran numero di presenze registrate nei due gg ( oltre 3.000 ),grande facilità di accesso ad ogni sede,degustazione ai banchi di assaggio molto fluide con la possibilità di parlare tranquillamente con i produttori.

A questo punto come sempre, vi dico : in alto i calici e buone degustazioni…

Simona Geri – The Winesetter – 

No Comments

Post A Comment