TENUTA PERANO - FRESCOBALDI VINI- | The Winesetter
2622
post-template-default,single,single-post,postid-2622,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

TENUTA PERANO – FRESCOBALDI VINI-

FRESCOBALDI: UNA FAMIGLIA DI OTTO TENUTE

Le otto tenute sono: CastelloPomino(Pomino), CastelloNipozzano(Nipozzano), TenutaPerano(Gaiole in Chianti), TenutaCastiglioni(Montespertoli), TenutaCastelGiocondo(Montalcino), TenutaAmmiraglia(Magliano in Toscana), Remole(Sieci) e Gorgona. Situate in zone della Toscana particolarmente vocate alla produzione di vini pregiati (DOC, DOCG e IGT), le tenute, differiscono per terreno, ambiente e storia, dando così un carattere distinto ai vini. Ogni tenuta è gestita come una singola entità, con propri responsabili, per la viticultura, la vinificazione e l’affinamento.

TENUTA PERANO, IL CUORE DEL CHIANTI CLASSICO

La tenuta, situata a Gaiole in Chianti in una posizione unica, è stata acquisita nel 2017, attraverso un’asta; già nel 2014 Frescobaldi aveva preso in gestione la quasi totalità degli ettari. Con un totale di circa 250 ettari, di cui 52 di Chianti Classico magnificamente esposti a sud, la tenuta si erge ad altitudini comprese tra i 400 e i 500 metri. La tipologia del terreno come ci spiega il Direttore Tecnico Gianni Luchini è contraddistinta da un elevato contenuto in scheletro e da forti pendenze (15 – 20%) che ne potenziano la capacità drenante. La favorevole esposizione, grazie anche all’ anfiteatro naturale e ai terrazzamenti, permette di beneficiare di un clima secco ed asciutto durante l’estate, mentre dall’inizio dell’autunno è contraddistinto da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte grazie ai freddi venti di tramontana.

I suoli sono ricchi di scheletro, con percentuali variabili di argilla, limo, roccia alberese, galestro e macigno chiantigiano, condizioni che portano la vite ad adattarsi anche a scarsità di acqua e sostanza organica. “Come spesso accade per gli umani, la vite in condizioni di difficoltà sviluppa carattere e qualità. In un certo senso, sviluppa gli anticorpi che consentono di superare le avversità climatiche – afferma Nicolò d’Afflitto, Enologo e Direttore tecnico Frescobaldi. – Questo però non basta. Per ottenere il meglio da ogni vite, bisogna entrare in sintonia, calpestare la terra, toccare, assaggiare, sporcarsi”.

I vini prodotti nella tenuta provengono tutti da uve raccolte a mano: TenutaPerano ChiantiClassicoDOCGè caratterizzato da una grande complessità e d al colore vi ol a c e o tipico del Sangiovese del Chianti Classico; TenutaPerano ChiantiClassicoRiservaDOCG affinato per 24 mesi in botte grande come da migliore tradizione toscana, denota eleganza, tannini finissimi ed una lunga persistenza che ne fanno un vino di grande longevità. Nel 2019 esce la prima annata di Rialzi2015 ChiantiClassicoGranSelezioneDOCG, Cru della tenuta, dall’eleganza sapientemente equilibrata con la trama tannica: un vino affinato oltre 36 mesi, di grande struttura e pregio.

L’accoglienza in cantina

Un giardino fiorito con decine di specie diverse di fiori e piante aromatiche accoglie il visitatore di Perano. La tenuta ospita la cantina, aperta per visite su prenotazione, l’enoteca, che offre il meglio delle tenute Frescobaldi, e l’Osteria Perano.

La cantina sotterranea è termo-condizionata naturalmente e si presenta imponente e maestosa, dove i soffitti a volta fanno da cielo di stelle alle barrique e alle botti in legno grande dove riposano i vini. Due le grandi sale di affinamento, distinte a seconda del vino prodotto. Abbiamo avuto l’onore di degustare un campione da botte del Chianti Classico Gran Selezione DOCG Rialzi 2019 che stupisce per i tannini già ben integrati, il frutto a bacca rossa e nera maturo (ciliegia marasca, mora) e la finezza nel sorso.

L’Osteria Perano:

Non solo Vino: Nella tenuta c’è l’Osteria dove l’ambiente unisce la raffinata ricercatezza della sala interna alla luminosa e informale sala della veranda, affacciata direttamente sul giardino.Diretta dalla giovane Francesca Mori, seleziona i prodotti del territorio toscano provenienti da piccoli artigiani del gusto o, ancora meglio, dall’auto produzione di Frescobaldi con Olio Laudemio Frescobaldi, carni di manzo dei bovini allevati nella Tenuta Di Nipozzano, pane e pasta prodotti con i grani antichi di Tenuta di Castiglioni.

Durante la cena abbiamo assaggiato in anteprima i nuovi piatti che entreranno in carta per l’autunno accompagnati dai tre vini della Tenuta:

Un menù di pochi piatti scelti secondo la stagionalità delle materie, garantiscono la freschezza e la massima cura. Sono ricette ispirate alla tradizione, ma elaborate con tecniche contemporanee molta passione.:


Chianti Classico DOCG 2017: frutti di bosco, ciliegia matura, nota mentolata, leggero sottobosco. Sorso a tutto frutto con un sentore speziato in chiusura.
Chianti Classico Riserva DOCG 2016
:ciliegia, lampone e timo. Fresco, scorrevole, nota di nocciola sul finale.
Chianti Classico Gran Selezione DOCG Rialzi 2016: Frutti a bacca rossa e nera molto maturi.
Caffè tostato, cuoio, foglie di tabacco, leggera cannella. Sorso corposo, buona freschezza, richiama le note terziarie soprattutto sul finale di ottima persistenza.

L’organizzazione e l’accoglienza con tutte le misure di sicurezza anti COVID 19 sono state dirette al meglio da Gina Sorge, Irene Barrese , Marco De Luca e Andrea Orsini Scataglini PR e Communication Manager del Gruppo Frescobaldi.

Un posto da sogno, dove si respira il rispetto per il territorio e la storia di una famiglia che produce vino da circa 700 anni.

Con Andrea Orsini Scataglini, Chiara Giannotti e Anais Cancino.

2 Comments
  • Giuseppe Longoni
    Posted at 12:30h, 12 Settembre Rispondi

    Sempre perfetta. Competenza e tanta professionalità. ⭐

    • The Winesetter
      Posted at 14:06h, 12 Settembre Rispondi

      Grazie!!

Post A Comment